Milano, maggio 2020
Direttore responsabile Paolo Bellini
Ed. Edi.Artes, Milano

 

Descrizione della Rivista
La rivista «Grafica d’arte», fondata nel 1990 da Paolo Bellini, pubblica annualmente 4 fascicoli (ciascuno di 52 pagine), intervallati da 4 supplementi – «L’occhio nel segno». È diffusa solo per abbonamento (euro 59 per l’Italia). Una copia esemplificativa della rivista è visibile sul sito.

Contenuti dei possibili contributi

«Grafica d’arte» ospita articoli di ricercatori, professori, artisti e curatori.
I contributi potranno riguardare:

  1. incisioni e litografie a colori del XX secolo
  2. manifesti
  3. stampe del XX secolo su attrici o ballerine
  4. epidemie e pestilenze (ad esclusione della peste di Milano del 1630)
  5. malattie, ospedali, infermiere e in genere aspetti della storia della grafica in particolare del XX e XXI secolo (incisioni, litografie, disegni) e dei secoli precedenti.
  6. oppure analisi iconografica su questi temi:
    – Modi di raffigurare l’autoinganno
    – Gloria e vanagloria
    – Modi di raffigurare l’indifferenza
    – Modi di raffigurare la figura del dissidente (nelle stampe XVI-XIX sec.)

Dettagli tecnici
I contributi, redatti in lingua italiana, dovranno essere inediti. I contributi, redatti in lingua italiana, dovranno essere inediti e saranno da inviare, in formato docx oppure in pdf, a  entro il 28 marzo 2021.  A questo indirizzo di posta elettronica si dovranno far pervenire quattro files distinti:

  1. Testo del contributo (in questo file non utilizzare il comando automatico delle note, ma inserire manualmente i numeri di nota nel testo, ponendoli in apice).
  2. Note e didascalie delle illustrazioni (nome e cognome dell’autore, titolo, tecnica, anno, eventuale ubicazione).
  3. Le immagini dovranno essere in in formato TIFF con una risoluzione minima di 300dpi e con una base minima di 12 cm.
  4. Dati dell’autore del contributo: nome, cognome, eventuale affiliazione, breve profilo biografico (che non superi le 4.000 battute), indirizzo mail e indirizzo civico.
    La lunghezza massima dei testi non deve superare le 17.000 battute (spazi inclusi e note comprese).

Processo valutativo

Ciascun contributo verrà valutato in forma anonima da due esperti del settore. Al termine, a ciascun autore verrà comunicato se il proprio articolo è pubblicabile, pubblicabile con modifiche o non pubblicabile.

A ogni autore saranno inviate tre copie cartacee del fascicolo dove è pubblicato l’articolo.

Per informazioni su questo call for papers 2021 è possibile contattare